Nuovo Servizio della ASL di Frosinone : Ti prelievo a casa

Dettagli della notizia

Dal  15 gennaio 2024, la Asl di Frosinone ha pianificato una nuova offerta di servizio territoriale per effettuare, gratuitamente , il prelievo di sangue presso il proprio domicilio.

Data:

15 Gennaio 2024

Tempo di lettura:

Descrizione

 

LA NUOVA OFFERTA TERRITORIALE  DELLA  ASL DI FROSINONE

dal 15 Gennaio 2024

 

“NON PUO MUOVERTI ?  SEI SOLO/SOLA? 

VENIAMO NOI DA TE !!!”

“IL PRELIEVO DA TE”

 

SERVIZIO “TI PRELIEVO A CASA”

La ASL di Frosinone ha pianificato una nuova offerta di servizio territoriale a tutela della popolazione temporaneamente in difficoltà. IL nuovo servizio è stato concepito per offrire la possibilità di effettuare gratuitamente il prelievo di sangue presso il proprio  domicilio.

        Tutti i nostri cittadini che per diversi motivi (fisici o sociali) si trovano in condizioni  di bisogno e/o fragilità fisica o di disabilità permanente o temporaneo  e che non sono già in carico al Servizio di Assistenza Domiciliare (CAD) potranno usufruire del nuovo servizio domiciliare di prelievo ematico.

 

 

CHI PUO’ RICHIEDERE IL PRELIEVO A DOMICILIO

Non vi sono, limiti legati all’età o alla patologia ed il richiedente ha semplicemente bisogno di prescrizione medica ( del Medico di famiglia o di base MMG) che riporti  apposita indicazione che attesti l’impossibilità di trasportare la persona al distretto sanitario, o al centro prelievi di riferimento.

I criteri di eleggibilità per  accedere al servizio, sono - a titolo di esempio:

  • gli allettati per patologia o a seguito di intervento chirurgico,
  • immunodepressi (coloro che hanno le difese immunitarie basse), ad esempio come trapiantati e pazienti oncologici ,
  • pazienti cronici in fase di riacutizzazione
  • soggetti non autosufficienti,
  • donne con una gravidanza a rischio o semplicemente chi e’ solo o sola e non ha a disposizione un familiare e /o conoscente che lo/la possa accompagnare al punto prelievi.

Anche le  malattie infettive contagiose, come  ad esempio il morbillo ed  COVID-19, danno diritto al prelievo presso la propria abitazione.

 

PERTANTO LA CONDIZIONE CHE NECESSITA PER RICHIEDERE TALE SERVIZIO E’ SEMPLICEMENTE L’IMPOSSIBILITA’ A RECARSI AUTONOMAMENTE AL PUNTO PRELIEVI ED AVERE LA PRESCRIZIONE DEL PROPRIO MEDICO DI BASE (MMG) CHE DICHIARI TALE IMPOSSIBILITA’ .

QUALI ESAMI SI POSSONO PRESCRIVERE

Gli esami prescrivibili sono: emocromo, glicemia, creatininemia, uricemia, azotemia e albumina, transaminasi, bilirubina, fosfatasi alcalina, colesterolo e trigliceridi elettroliti (sodio,potassio,cloro,calcio), velocità di eritrosedimentazione (VES), PCR , lipasi,amilasi, coagulazione (PT,APTT,fibrinogeno, D Dimero, Antitrombina 3°, coagulazione speciale ), Emoglobina glicosilata. Possono essere eseguiti i prelievi per i test di routine in gravidanza. Determinazioni ormonali per la tiroide ad esempio) , TORC per gravidanza.

Puo’ essere richiesto anche il prelievo per la consegna in laboratorio di campioni, come urine e feci ovviamente unitamente al prelievo ematico.

 

COME RICHIEDERE IL PRELIEVO A DOMICILIO

Il prelievo del sangue dovrà’ essererichiesto/prenotato a cura del MMG con impegnativa (ricetta) inviata a mezzo  mail al Distretto sanitario di afferenza.

Ogni distretto sanitario (A,B,C,D) della ASF di Frosinone avrà a disposizione un indirizzo mail dedicato di seguito riportato:

  • Distretto “A” - prelievoa@aslfrosinone.it
  • Distretto “B” - prelievob@aslfrosinone.it
  • Distretto “C” - prelievoc@aslfrosinone.it
  • Distretto “D” - prelievod@aslfrosinone.it

 

IL Medico di base prescrittore su ricetta dematerializzata inviaera la suddetta richiesta alla mail di competenza sopra indicata. In ogni caso dovranno essere sempre indicati nella mail di richiesta :

  • nome e cognome del paziente;
  • indirizzo (via,numerocivico,palazzina ,scala,) ove effettuare il prelievo;
  • recapito telefonico;
  • generalità e telefono del medico di base richiedente.

 

QUANDO SARA’ EFFETTUATO IL PRELIEVO

La prestazione (prelievo) sarà effettuata nelle 72 ore successive dalla ricezione della richiesta pervenuta all’indirizzo dedicato mail.

Il paziente sarà contattato telefonicamente dal competente servizio che qualificandosi informerà il cittadino/a circa la data ed ora in cui l’Infermiere effettuerà il prelievo ed eventuali preparazioni, quali il digiuno, sono a cura del medico prescrittore e dunque sarà il medico di base che le fornira’ al proprio paziente.

Per garantire la massima tutela dei Nostri pazienti ,  l’infermiere OBBLIGATORIAMENTE

MOSTRERA’ TESSERINO DI RICONOSCIMENTO DELLA ASL DI FROSINONE CON

FOTOGRAFIA , NULLA SARA’ DOVUTO ALL’INFERMIERE PER  IL PRELIEVO

Il cittadino dovrà mostrare all’infermiere il proprio documento di identità.

 

QUANDO SI PAGA IL TICKET

Salvo gli esenti per patologia o reddito, le modalità di pagamento del ticket per il prelievo a domicilio sono molteplici:

  • allo sportello cassa dell’ASL
  • nelle farmacie aderenti alla convenzione con la ASL di Frosinone
  • con il sistema PagoPA,
  • con bonifico bancario, (Il codice IBAN sarà indicato sul portale dell’ASL.)

 

RITIRO REFERTI

Per il ritiro dei referti è possibile utilizzare:

  • Piattaforma digitale LAZIO escape - che offre la possibilità di scaricare i referti di analisi di laboratorio gratuitamente. Il servizio è disponibile in ogni momento della giornata e in qualsiasi giorno della settimana, da qualunque dispositivo connesso alla rete internet.
  • Per i possessori di Spid , TS-CNS e CIE è possibile accedere ai referti attraverso il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico.
  • Recandosi direttamente presso gli sportelli dedicati del proprio distretto di appartenenza.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ufficio Informazioni

L’introduzione degli Uffici per le Relazioni con il Pubblico (URP) nell’ ordinamento italiano si colloca nella più ampia cultura della trasparenza amministrativa e nella crescente attenzione verso la qualità dei servizi ed il rapporto istituzioni-cittadini. Il decreto legislativo 3 Febbraio 1993, n. 29, all’art.12 (ora art.11 d.lgs. 30 Marzo 2001, n. 165), infatti, istituisce gli URP rispondendo alla duplice esigenza, espressa dalle precedenti leggi n. 241 e n. 142 del 1990, di garantire la trasparenza amministrativa e la qualità dei servizi, e di fornire uno strumento organizzativo adeguato alle esigenze di attuazione delle funzioni di comunicazione istituzionale e contatto con i cittadini.

Via IV Novembre

Ultimo aggiornamento: 15/01/2024, 19:40

Skip to content